• Linea Italia +39 02 87 19 72 91
  • legale@italian-business.eu
  • Avda Amado Granell Mesado, 75 - 5M 46013 - Valencia (Spagna)

Recovery Fund, Conte: “La proposta francese e tedesca è una passo coraggioso ma è solo questo: un passo”.

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte torna a parlare del Recovery fund. “La proposta francese e tedesca sul Recovery fund rappresenta un passo coraggioso e significativo ma è solo un passo”. “La proposta francese e tedesca per un Recovery fund da 500 miliardi di euro rappresenta un passo coraggioso e significativo verso una risposta comune dell’Unione europea alla pandemia che ha devastato il continente. Ma è anche solo questo: un passo.

l Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, 55 anni, ha parlato di un “semplice passo” la proposta della Germania e della rancia di ridistribuire i debito creato dalla crisi per la pandemia del coronavirus

“Se vogliamo superare questa crisi insieme, in quanto unione di interessi e valori comuni, è necessario fare molto di più”, ha ribadito il premier. A ostacolare la proposta del cancelliere tedesco Angela Merkel e del presidente francese Emmanuel Macron ci sono alcuni Paesi dell’Europa del Nord. Riguardo questi Conte ha aggiunto: “Sono convinto che la loro posizione rifletta l’incapacità di comprendere le sfide storiche che affrontiamo”.  Il premier ha parlato anche del contrasto tra i Paesi del Sud e quelli del Nord, invitando tutti gli Stati membri a collaborare. “Alcuni Paesi dell’Ue continuano a fare pressioni per un bilancio business-as-usual e un Recovery fund modesto, con una percentuale trascurabile di sovvenzioni”.

“Sono fermamente convinto che la loro posizione rifletta l’incapacità di comprendere le sfide storiche che affrontiamo. Le divisioni nell’Ue tra Nord e Sud sono sempre state sbagliate. Basare la risposta al coronavirus su stereotipi distorti sarebbe più fuorviante che mai”. La contro-proposta dei Paesi del Nord Poche ore dopo la presentazione della proposta franco-tedesca su un Recovery fund da 500 miliardi, il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha fatto sapere che insieme con Paesi Bassi, Danimarca e Svezia, l’Austria presenterà una contro-proposta.